Villa Santa Maria

Assistenza sanitaria 24 ore su 24, soggiorni temporanei riabilitativi, cure di lunga durata, accoglienza alberghiera di qualità.

Residenza privata riconosciuta dal Cantone Ticino e dagli assicuratori malattia, convenzionata con gli istituti Sociali della città di Lugano e con i comuni del luganese e gli altri distretti del Cantone.

La struttura dispone di 85 posti letto e fa parte della rete socio-sanitaria cantonale per la cura e l’assistenza a persone anziane o con patologie invalidanti  ed è l’unica casa medicalizzata in Ticino con un reparto dedicato a persone con morbo di Parkinson.

Villa Santa Maria si trova a Savosa, alla periferia di Lugano, in un contesto tranquillo e soleggiato. La casa, caratterizzata da una torretta bianca di inizio Novecento, è attorniata da un ampio e rigoglioso giardino. Al suo interno, ospita una cappella cattolica con vetrate artistiche di Fra’ Roberto Pasotti.

  • Le camere

    La residenza dispone di camere singole e doppie, con o senza terrazza, tutte soleggiate e con vista panoramica, dotate di letto e comodino polivalenti, dispositivo di chiamata, servizi, TV via cavo, telefono con selezione diretta e connessione ad internet.

    Le nuove camere del reparto Parkison sono strutturate con complementi per un’assistenza mirata ai disturbi della patologia e con rilevatori di movimento.

  • Gli spazi comuni

    Gli ospiti hanno a disposizione spazi comuni accoglienti per i pasti, per partecipare ad eventi socio-ricreativi  o stare in compagnia con altri residenti, familiari e amici.
    Il bar-caffetteria  (con terrazza esterna) è aperto anche ai visitatori dalle ore 10 alle 11.30 e dalle 14.30 alle 17.30.

  • Videosorveglianza

    La casa è dotata di videosorveglianza interna ed esterna a tutela delle persone e degli ambienti.

  • Posteggi gratuiti

    Per i visitatori è a disposizione un posteggio (in prossimità, altri posteggi comunali).

Reparto Parkinson unico in Ticino

Villa Santa Maria ha sviluppato un’offerta socio-sanitaria unica in Ticino destinata a persone non più completamente autosufficienti a causa dei disturbi evolutivi del morbo di Parkinson.

Il nuovo reparto, aperto nel gennaio 2015, è in grado di accogliere persone in camera singola o doppia e di offrire assistenza e cura mirata alle difficoltà della malattia, comfort e sicurezza per la qualità di vita e il sostegno all’autonomia residua.

L’ammissione può avvenire per soggiorni temporanei (per esempio, dopo un ricovero ospedaliero acuto o durante l’assenza del familiare curante) oppure per cure di lunga durata (quando vengono meno le condizioni per vivere al proprio domicilio).

  • Assistenza e cura

    L’assistenza e le cure sono prestate da personale assistenziale e sanitario qualificato sono basate su un’attenta valutazione multidisciplinare.

    L’ospite è seguito dal medico curante designato, usufruisce di assistenza personalizzata, di trattamenti fisioterapici e di consulti specialistici (neurologo, geriatra, ecc.).

  • Camera

    Letto polivalente con attrezzature d’avanguardia per prevenire cadute e decubiti.
    Rilevatore recentemente brevettato dei movimenti della persona per una migliore assistenza e prevenzione delle cadute.
    Arredo concepito per agevolare l’autonomia residua dell’ospite e tutelare la sua sicurezza.
    Colori e luci atti a rilassare e a favorire il riposo.

  • Spazi comuni

    Strisce e luci per agevolare l’orientamento di marcia.
    Colori atti a stimolare la persona.
    Videosorveglianza.
    Ampie terrazze panoramiche.